News

Inps, bonus 200 euro: a chi spetta e dove trovare l’autodichiarazione

Con lo stipendio del mese di luglio una vasta platea di lavoratori è pronta a ricevere un bonus da 200 euro direttamente in busta paga.
Una misura contro il caro vita voluta dal Governo e inserita nel decreto Aiuti che prevede uno stanziamento superiore a 6,3 miliardi di euro e che dovrebbe interessare 31,5 milioni di potenziali beneficiari tra dipendenti pubblici, privati, pensionati e disoccupati.

Inps, bonus 200 euro: a chi spetta e dove trovare l’autodichiarazione

Il pagamento automatico dell’Inps arriverà dunque anche a chi è senza lavoro, a tutti coloro che percepiscono l’indennità Naspi e Discoll o la disoccupazione agricola nel rispetto di determinati paletti. Ancora da chiarire i tempi di erogazione. L’una tantum spetta a tutti i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, a titolari di pensione o assegno sociale, a chi percepisce pensioni di invalidità, misure di accompagnamento alla pensione con decorrenza entro il 30 giugno 2022.

Nel modello si dichiara di non essere titolare di un trattamento pensionistico o del reddito di cittadinanza. Va precisato inoltre che il bonus spetta una sola volta, anche nel caso si sia titolari di più rapporti di lavoro. Ecco i requisiti necessari per ottenere il bonus: essere al di sotto del limite, della retribuzione mensile imponibile ai fini previdenziali, di 2.692 euro mensili e 35mila euro annui; non essere titolare di pensione o di reddito di cittadinanza (casi in cui il bonus viene erogato direttamente dall’Inps); aver beneficiato dell’esonero contributivo dello 0,8% nel primo quadrimestre del 2022 per almeno una mensilità.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com