News

Sarri: “Higuain resta un figlio anche se mi ha fatto incazzare. Insigne? Deve star zitto”

Maurizio Sarri ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine di Juve-Napoli ai microfoni di Mediaset Premium: “Abbiamo fatto abbastanza bene tutta la gara poi è chiaro che paghi gli errori quando fai certi errori contro la Juve. Sotto l’aspetto della prestazione direi che è stata buona mentre un anno fa eravamo stati timidi. In questo momento ci mettiamo nostri errori, quando li commetti contro la Juve li paghi.Oggi i ragazzi non meritavano la sconfitta. Insigne? Quando esce deve stare e zitto. Se c’è qualcosa che deve dire la si chiarisce domani, ma quando esce deve stare zitto. Ho messo Giaccherini perchè ho visto Insigne stanco e spento. Higuain? Quando sei arrabbiato con un figlio lo sei, ma è pur sempre un figlio. Higuain si è sempre comportato bene, è una persona che a me ha fatto del bene. Fra 10 anni ci risentiremo ancora, ma è chiaro che mi ha fatto arrabbiare il suo passaggio alla Juve”

“Rispetto alle altre volte abbiamo cercato di riprendere baricentro subito, in avanti oltre ad essere leggeri eravamo un po’ stanchi. Mi dispiace aver preso il secondo gol perchè il centrocampo ha lasciato la palla sulla respinta. Del primo gol non parlo perchè è un infortunio. Oggi sono soddisfato dei ragazzi, il tentativo di rialzarsi c’è stato”

“Il Napoli ha lottato sempre per le prime posizioni. Abbiamo sempre detto che siamo una squadra che dopo la vendita di Higuain ha cercato di crearsi un futuro con giovani, se vuoi vincere prendi ragazzi del’86 o ’87. Dobbiamo crescere in esperienza. Se poi qualcuno ci etichetta come anti-Juve non ci interessa, noi sappiamo quali sono i nostri obiettivi. Allan? Sta riposando di più rispetto lo scorso anno. Oggi non ha fatto male, l’ho cambiato per avere qualcosa in più per gli inserimenti offensivi dei centrocampo. Insigne ha fatto meglio delle altre volte, ma quando esce deve stare zitto.”