News

Ospina a Sky: “Per la Champions non è detta ancora l’ultima parola”

Ospina esulta

OSPINA NAPOLI FIORENTINA – A due giorni dalla sfida di sabato contro la Fiorentina, il portiere del Napoli David Ospina ha affidato a Sky i buoni propositi per il girone di ritorno. “La prima metà della stagione – ha ammesso il colombiano – è stata dura per tutti. Adesso abbiamo altre 19 gare di campionato per conquistare più punti possibili e risalire in fretta in classifica”. Almeno per quanto riguarda la Serie A 2019-2020 è difficile fissare un obiettivo per il Napoli, però secondo Ospina “per il quarto posto non è ancora detta l’ultima parola. Ci sono ancora tante partite da giocare e ci sono ancora tanti punti in palio. Se più avanti si aprisse uno spiraglio, dovremo farci trovare pronti”. Nel frattempo Ospina si è fatto trovare pronto alle chiamate di Gattuso, che nel giro di poco tempo ha stravolto le gerarchie. Adesso è il colombiano a essere il titolare e non Meret.

“Gattuso chiede ai portieri di giocare molto con i piedi – ha rivelato Ospina – da ragazzo ho iniziato a muovere i primi passi nel calcio da attaccante. Ecco perché mi ritrovo a giocare la sfera con i piedi con una certa dimestichezza. In vacanza con gli amici, ad esempio, preferisco coprire il ruolo di attaccante. Però devo ammettere che il Napoli ha altri portieri bravi come Meret e Karnezis. Mi piace lavorare con loro”. In molti, però, non condividono la scelta di Gattuso di puntare su Ospina e non su Meret, patrimonio del Napoli. “Meret è un grande portiere – ha dichiarato Ospina – se continua a lavorare sodo come ha sempre fatto, il futuro è suo. Può arrivare al top in Italia, anche se qui ci sono anche altri calciatori bravi come Donnarumma e Sirigu. Il portiere è un ruolo particolare. Un giorno sei colpevole, l’altro un eroe”.

Chiari riferimenti all’errore di Roma contro la Lazio e al rigore parato in Coppa Italia contro il Perugia. “Contro la Lazio abbiamo perso – ha ricordato Ospina – ma abbiamo fatto vedere tante cose buone. Dobbiamo continuare così e cercare di tornare a vincere anche in campionato”. A partire da sabato contro la Fiorentina. “In Sere A in casa non vinciamo da un po’ e questo ci dà un po’ di pressione – ha chiuso Ospina – ma adesso pare che abbiamo trovato la strada giusta”.