News

Responsabilità penale dei medici sportivi? Pronto documento congiunto: la situazione

NAPLES, ITALY - OCTOBER 01: Kalidou Koulibaly of SSC Napoli celebrates with teammate Faouzi Ghoulam after scoring his team's third goal during the Serie A match between SSC Napoli and Cagliari Calcio at Stadio San Paolo on October 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

MEDICI SPORTIVI DOCUMENTO – I medici sportivi non ci stanno all’idea del Governo di delegare loro la responsabilità penale e civile della ripartenza. Ne parla l’edizione odierna de Il Mattino, che scrive anche di un documento che starebbero preparando in medici per spingere Lega e Figc all’introduzione di uno scudo civile e penale.

Il documento preparato dai medici sportivi

“Ottenendo, così, l’ok per la ripartenza degli allenamenti di squadra lunedì prossimo. Ma il punto sulla responsabilità  penale dei medici sportivi (se viene nascosto un positivo si rischiano sino a 11 anni di carcere) fa scattare il campanello d’allarme. Per i malpensanti, è la polpetta avvelenata che il governo ha gettato nel piatto del calcio per costringerlo a fermarsi in autonomia. Ma non andrà  così: Lega e Figc vanno perfettamente d’accordo, dovrà  essere il premier Conte ad assumersi l’onere di bloccare definitivamente i campionati. 

Non è ancora certo che tutti i club siano in grado di riprendere lunedì prossimo, soprattutto tra i cadetti. D’altronde, si discute ancora di ipotesi e di scritto non c’è ancora nulla. I medici, che ieri sono stati tra di loro a lungo in contatto, non hanno mandato già la scelta del Cts di gettare la croce di loro. Ma avevano da settimane fiutato il pericolo. I medici preparano un documento congiunto: in molti spingono perché la Figc e la Lega ipotizzino l’introduzione di uno scudo civile e penale”.

L’IDEA INASCOLTATA DEL DOTT. CANONICO, L’APP PER MONITORARE I CALCIATORI

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com