Interviste News

De Magistris: “Il governo sta consegnando il Paese al disastro! Insoddisfatto del decreto rilancio”

De Magistris sindaco napoli

DE MAGISTRIS NAPOLI – Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris a radio CRC annuncia che la situazione peggiorerà nelle prossime settimane. La chiosa si focalizza soprattutto sul decreto rilancio, considerato assolutamente insoddisfacente. Il governo non è stato in grado di capire quali fossero le priorità economiche, sociali e politiche. “Di peggio un governo non poteva fare”, conclude così il primo cittadino di Napoli.

De Magistris: “Il governo sta consegnando il Paese al disastro! Insoddisfatto del decreto rilancio”

“Lo dico come premessa generale, mi sa che la situazione andrà a peggiorare nelle prossime settimane. Se il Governo ha scelto di abbandonare la ripresa dell’Italia, non vi aspettate che ci siano autobus, raccolta rifiuti e tutela del verde pubblico. Stanno consegnando il Paese ad un disastro. E’ un fatto matematico, non abbiamo più entrate come possiamo migliorare la situazione? Faremo di tutto e anche di più per reggere ma la vedo difficile visto che qui non abbiamo neanche mascherine e guanti. Io non voglio diventare complice di tanta insipienza e incapacità, c’è chi si è fatto propaganda sui morti, chi ha detto che i napoletani sono rimasti in casa perché minacciati, io mi tengo la mia coerenza. Del resto la competenza non si compra nemmeno al mercato.

Da quello che leggo, mi dispiace dirlo, ci troviamo di fronte ad un’azione inadeguata al momento storico, al tema che bisognerebbe affrontare, quello di una economia di guerra. Un governo che non comprende le priorità economiche, sociali, politiche, che non mette in campo azioni strutturali ma dopo tre mesi mette in campo un’azione di elemosina politico-istituzionale. Sono assolutamente insoddisfatto del decreto rilancio. Di peggio un governo non poteva fare, nei confronti del popolo, della ripresa e dei Comuni”.

SSC NAPOLI – QUINTO GIORNO D’ALLENAMENTO: IL REPORT

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com