Interviste Juventus

Juventus, Sarri: “60′ di livello mondiale poi blackout. Lazio? Non ha inciso sulla prestazione”

Sarri juve

SARRI JUVENTUS – Milan forza quattro. La Juventus di Maurizio Sarri cade a San Siro contro il Milan di Stefano Pioli nell’anticipo della 31esima giornata di Serie A. Succede tutto nella ripresa: bianconeri in vantaggio con una prodezza di Rabiot, poi il raddoppio del solito Cristiano Ronaldo. Il diavolo però non molla e in cinque minuti ribalta la situazione. Un rigore realizzato da Zlatan Ibrahimovic riapre le danze, poi è goleada rossonera: Kessie, Leao e Rebic fanno volare i rossoneri al quinto posto. Al termine della gara, Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, ha così commentato la prestazione ai microfoni di DAZN:

“Oggi abbiamo fatto 60 minuti di livello mondiale, eravamo in controllo, abbiamo preso un blackout senza andare a pensare, totale per quindici minuti, successo anche ad altre squadre. Stiamo facendo bene ed anche stasera, penso che il blackout è successo ad altre squadre, ci sono momenti difficili con allenamenti ad alte temperature, un momento difficile. Dei processi addosso ci potrebbe far perdere quanto conquistato. Un momento diverso da Verona e Napoli, la motivazione non è la stessa, ripartiamo da un ottimo calcio. In difesa si è sofferto nel blackout, fino al rigore non avevamo concesso molto. Quando ci sono questi momenti puoi avere anche tutti, le assenze non sono le motivazioni. Higuain ha fatto quello che poteva fare nelle previsioni. Lazio? Non penso che la gara della Lazio abbia inciso, la sensazione è di no, il blackout è arrivato dopo il rigore. Rabiot si sta integrando nel gruppo, ha fatto fatica, ora sta facendo bene”.