Napoli Napoli OF News

Ritiro Napoli in Abruzzo, gli atti finiscono all’Anac e in Procura: caos politico

stadio castel di sangro

NAPOLI ABRUZZO – La convenzione della Regione Abruzzo per la SSC Napoli finisce nelle mani dell’Anac e in Procura. La questione è stata sollevata dai consiglieri 5 stelle che hanno guardato con perplessità l’accordo dell’amministrazione del Governatore Marsilio (Fdi) con il club.

Convenzione Napoli-Abruzzo, scoppia il caso: atti all’Anac e in Procura

“Nell’ambito delle attività  finalizzate alla ripresa post Covid delle attività  produttive e turistiche sul territorio di competenza, la Giunta Regionale dell’Abruzzo stanzia un milione e 220mila euro annui per gli esercizi 2021-2025 al Napoli Calcio”.  Nel complesso sono circa 6 milioni i soldi per finanziare il ritiro del Napoli a Castel di Sangro. La convenzione prevede 80 biglietti gratuiti per le partite, shooting fotografici e quattro palloni autografati. La spesa è stata approvata nell’ambito “del pacchetto urgente Covid”.

L’accordo ha indispettito il M5S che ha inviato gli atti all’Anac e alla Procura dell’Aquila. Le questioni sarebbero due. La prima di natura tecnica, in quanto il Napoli è stato scelto senza alcun bando e nonostante le sovvenzioni servano ad aiutare il turismo, ‘nel piano per la promozione territoriale dell’Abruzzo non si fa mai cenno al calcio’. La seconda di natura politica: in piena emergenza Covid viene criticata la gestione delle risorse. Lo riporta Repubblica.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com

LEGGI ANCHE

Milik, Tuttosport: l’agente apre a tre club di Serie A, addio a gennaio

Repubblica – Emerson Palmieri, contatti con il Chelsea: Ghoulam candidato per l’uscita