Inter Interviste News

Inter, Conte: “Niente chiacchiere, zitti e pedalare. Mai semplice dopo la sosta”

Inter Conte

“L’errore che dobbiamo evitare? Parlare. Non dobbiamo parlare dobbiamo fare i fatti, zitti e pedalare. Ho delle risorse in mano e cerco di sfruttarle al meglio con le giuste scelte e l’equilibrio. A volte mi danno ragione e altre meno. Alleno tutti i giocatori per farli scendere in campo, per cui sono tutti pronti a fare il proprio dovere se chiamati in causa”. Così il tecnico nerazzurro alla vigilia della 29esima giornata contro il Bologna.

Inter, Conte: “Niente chiacchiere, zitti e pedalare. Mai semplice dopo la sosta”

“Ci aspettano tre gare in nove giorni, sarà importante ri-iniziare nella giusta maniera”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter Antonio Conte, nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Bologna. “Quella di domani sarà una gara dove affrontiamo un’ottima squadra ben allenata. Sono aggressivi e dovremo fare attenzione – ha proseguito -. Il miglior messaggio è quello di riprendere da dove abbiamo lasciato. Dopo la sosta non è semplice perché si deve riannodare il filo del discorso ma sanno bene che non c’è tempo e bisogna ripartire nella giusta maniera”. Sui singoli. “Handanovic si è negativizzato subito, è stato quello che ha potuto riprendere in maniera più celere. Vecino è tornato anche lui da tre giorni ad allenarsi, è in una buona condizione anche perché in questo periodo lo staff ha lavorato con loro da casa. De Vrij ieri ha fatto il primo allenamento con noi. Inevitabilmente qualche strascico c’è per chi ha avuto il virus, ma abbiamo cercato di tenerli in ottima condizione. Ci auguriamo di avere presto anche D’Ambrosio. Abbiamo bisogno di tutti. Sensi? Sono molto contento per Stefano perché a livello mentale il fatto di sbloccarsi è stato molto importante. Abbiamo bisogno di tutti da qui alla fine e quindi il fatto che si sia sbloccato è positivo per noi”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com