Napoli Napoli OF News

Spalletti ad un passo dal Napoli, GdS: il fuoco dentro del mister e la voglia di tornare ad allenare

Napoli

Siamo alle battute finali in casa Napoli e il nome di Luciano Spalletti sembra davvero iscriversi nel post-Gattuso. Vicino all’ok che sancirà il tecnico di Certaldo come nuova guida alla panchina partenopea, i suoi legali si avventurano nella materia contrattuale imbastita da Aurelio De Laurentiis.

Passi indietro, un nome praticamente già fatto, quello di Conceição e poi la smentita vistosa. Da questa “buona” base di assoluta complessità, parte l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, che analizza la situazione del Napoli in queste ore in cui si attende l’ufficialità della notizia di Spalletti allenatore.

Spalletti ad un passo dal Napoli, GdS: il fuoco dentro del mister e la voglia di tornare ad allenare

Vicina alla svolta, quella che il quotidiano sportivo reputa una situazione che rasenta il paradosso con tanti nomi avanzati, un’attesa snervante e l’incredulità dopo il pareggio casalingo di Fuorigrotta contro l’Hellas Verona. Qualificazione sfumata per gli azzurri in Champions League, costretti alla resa di un quinto posto che sta troppo stretto alla stessa squadra e ai supporters, dopo un girone di ritorno da numeri esaltanti e dopo le ultime vittorie che hanno incredibilmente avvicinato i partenopei ai piani altissimi della classifica.

E’ pronto a rimettersi in gioco Luciano Spalletti, dopo due stagioni di stop. Un fermo che ha costretto il mister a stare lontano dal campo e dall’azione. Dopo la traumatica separazione nerazzurra, con la qualificazione raggiunta per la Champions League, ora è il tempo di operare, al bordo del rettangolo verde, facendo leva sulla grinta caratteriale. Il quotidiano sportivo parla di fuoco dentro, alludendo all’incredibile energia che caratterizza il tecnico e che potrebbe fare da detonatore alla rosa potente e offensiva del Napoli. Intanto, pare che l’ex tecnico di Roma e Inter, abbia chiesto ai nerazzurri l’autorizzazione a partecipare alla conferenza di presentazione. Doveroso, infatti, ricordare che è legato al club di Milano fino al prossimo 30 giugno.

Il Napoli che (probabilmente) erediterà Spalletti sarà caratterizzato da una centralità offensiva. Il modulo di Spalletti, anche sposato da Gattuso, nella stagione che si è appena conclusa, è il 4-2-3-1. Proprio il mister calabrese ha fatto a meno del tridente che rimbomba nei tempi d’oro di Sarri in panchina. Secondo quanto riportato dalla Rosea, al tecnico sarà garantito un contratto biennale con 3 milioni all’anno. Sicuro, ancora, l’inserimento di una penale nell’eventualità di una risoluzione anticipata.

Le altre piste

Ciò che avvicina ancora ulteriormente il tecnico di Certaldo al Napoli è l’esclusione di altre piste. Nomi che in un primo momento erano stati accostati al club azzurro ma che sono ora vicini ad una diversa collocazione. Lo stesso Massimiliano Allegri, molto vicino prima della gara contro il Verona, è ormai in direzione di Juventus o Inter. Christophe Galtier, tecnico del Lille, è accostato al Lione.

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com