Napoli Napoli OF News

Insigne-Napoli, tutto fermo sul fronte rinnovo. Sarri l’ha chiesto alla Lazio

Insigne

INSIGNE RINNOVO LAZIO – Nessuna novità per Lorenzo Insigne sul fronte rinnovo e questo tiene accese le speranze delle pretendenti del Magnifico. Chi? Ad esempio la Lazio. Secondo quanto riportato da LaLaziosiamoNoi, Maurizio Sarri avrebbe chiesto a Lotito un tentativo per portare l’esterno azzurro nella Capitale. Il futuro del calciatore, in scadenza di contratto il 30 giugno 2022, è ancora incerto. Al momento è tutto fermo, ma ora il giocatore pensa solo all’Europeo.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione a centrocampo, nel mirino del Napoli tre calciatori: i nomi

Insigne, rinnovo fermo. Sarri lo vorrebbe alla Lazio

Secondo il portale molto vicino alla Lazio, Maurizio Sarri avrebbe già avanzato una prima richiesta a Tare: fare un tentativo per portare Insigne alla Lazio. L’attaccante della Nazionale ha un contratto da 4,5 milioni con il Napoli fino al 2022, De Laurentiis vorrebbe prolungarlo con lo stesso ingaggio (dovendo stare attento al bilancio) ma il calciatore vorrebbe almeno 5 milioni più bonus. Al momento tutto è fermo, però la Lazio potrebbe inserirsi alle stesse cifre per più anni con l’aggiunta di bonus legati a presenze, gol e risultati. Un’operazione difficile, nonostante i biancocelesti possano contare sull’aiuto di Sarri e dell’amico e compagno di Nazionale Immobile.

Futuro Insigne incerto, priorità all’Europeo poi il rinnovo

Intanto Insigne continua a fare faville con la maglia dell’Italia. Ieri con un assist e un gol si è regalato uno splendido regalo per i suoi primi 30 anni. L’Europeo può davvero diventare il suo migliore palcoscenico e dare a De Laurentiis maggiori convinzioni per trovare un buon accordo per il rinnovo, ma anche dare motivazioni in più alle pretendenti. Lorenzo è reduce già da una personale brillante stagione con la maglia azzurra: 19 reti, 11 assist e una serie di record sigillati. Il suo futuro è ancora incerto, è al Napoli dal 2006, cioè da quando aveva quindici anni. Dopo Cavarese, Foggia e una splendida esperienza a Pescara, nel 2012 è approdato in prima squadra e da lì la crescita è stata esponenziale. Da giovanissima promessa del calcio a capitano: adesso però dovrà capire cosa avrà davanti a sé, ma prima c’è l’Europeo, dove Mancini ha molte aspettative su di lui.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com