Juventus News

Dopo Allegri anche Cristiano Ronaldo finisce nel mirino dell’Antiriciclaggio

Ronaldo

ALLEGRI CRISTIANO RONALDO ANTIRICICLAGGIO – Non solo Max Allegri ma anche Cristiano Ronaldo è finito nel mirino dell’Antiriciclaggio. Il tecnico e la stella della Juventus sono stati segnalati all’Unità di informazione finanziaria della Banca d’Italia. In particolare, secondo quanto si legge sul giornale La Verità, l’attaccante portoghese avrebbe attirato l’attenzione con tre ingenti prelievi tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021.

Dopo Allegri anche Cristiano Ronaldo finisce nel mirino dell’Antiriciclaggio

Dopo Allegri, anche Ronaldo è stato messo nel mirino dell’Antiriciclaggio. I risk manager di Banca Intesa San Paolo hanno informato l’Uif che dal suo conto erano stati eseguiti tre prelievi tra l’11 dicembre 2020 e il 26 febbraio 2021, per una cifra complessiva di 220.000 euro. Nel corso dell’ultimo prelievo, l’attaccante Pallone d’Oro ha dichiarato che si trattava di una somma “necessaria al pagamento di spese correnti quotidiane”. È chiaro che la cifra non è nulla in confronto al conto di CR7, che annualmente in cassa solo dalla Juventus (dunque sponsor e management esclusi) 30 milioni.

Va rilevato, dunque, che 220.000 euro rappresentano al massimo il 5% di quanto incassato in due mesi. Tuttavia non potendo verificare la reale destinazione dei fondi prelevati, si procede comunque seguendo le indagini per “operazione sospetta”.

Antiriciclaggio, il caso Allegri

Qualche giorno fa sempre lo stesso quotidiano aveva rivelato che gli uffici antiriciclaggio della Banca d’Italia avevano puntato i fari su Max Allegri. L’Istituto avrebbe ricevuto una serie di segnalazioni di operazioni sospette del tecnico della Juventus che riguarderebbero il mondo del gioco d’azzardo e delle scommesse. In particolare si tratterebbe di sette bonifici ricevuti dall’allenatore tra il 2018 e il 2021 per un totale di 161.000 euro, oltre ad altri versamenti da parte di una società slovena che gestisce casinò. “Mi dichiaro con assoluta fermezza del tutto estraneo a qualsiasi attività illecita o irregolare” si è difeso subito Allegri dopo l’indiscrezione de La Verità.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com