Interviste Napoli Napoli OF News

Insigne spiega il segreto dell’Italia e punta l’Austria: “Per fare grandi vittorie serve un gruppo come il nostro”

Insigne

ULTIME ITALIA – Giornata intensa per Lorenzo Insigne che, dopo la conferenza stampa di oggi, ha parlato anche ai microfoni della Uefa. Il capitano del Napoli e leader della Nazionale azzurra ha svelato i segreti dell’Italia di Roberto Mancini e focalizzato l’attenzione sulla prossima sfida contro l’Austria.

Italia, Insigne: “Siamo 3 napoletani e siamo contagiosi con il nostro entusiasmo”

Una Nazionale italiana che parla anche un po’ di napoletano con ben 3 giocatori provenienti dalla provincia di Napoli: Immobile, Insigne e Donnarumma. “Siamo tre e siamo contagiosi con il nostro entusiasmo. Ascoltiamo canzoni napoletane e vogliamo farle ascoltare a tutti E’ importante divertirsi insieme. Poi quando scendi in campo ognuno è pronto a sacrificarsi per i compagni”. Uno spirito di gruppo che secondo quanto afferma Insigne è importantissimo: “Per scendere in campo e fare grandi prestazioni e grandi vittorie ci vuole un gruppo così. Il mister è stato bravo a crearlo, adesso dobbiamo solo continuare a lavorare al massimo”.

LEGGI ANCHE: Italia, Insigne: “Parlerò con il Napoli dopo gli Europei. La 10 una grande responsabilità, vogliamo regalare un sogno ai tifosi italiani”

Insigne punta l’Austria: “Partita da dentro o fuori, sappiamo che un episodio può condizionarla! Dobbiamo restare sereni”

Lorenzo Insigne poi si è focalizzato sulla prossima avversaria degli azzurri. Sabato alle ore 21.00 andrà in scena l’ottavo di finale tra Italia e Austria a Wembley, uno stadio che il 10 italiano ha definito “bellissimo”. Da poco gli azzurri hanno iniziato a studiare gli austriaci: “Sono una squadra molto fisica che corre per tutta la partita. Vengono a pressare. E’ una partita da dentro o fuori e un episodio potrebbe condizionarla. Dovremo solo giocarla tranquilli e sereni, prepararla come le altre e fare una grande partita”. Sulla grandissima fase difensiva, poi, ha affermato che è merito di tutta la squadra: “I primi difensori sono gli attaccanti. Dobbiamo continuare così perché abbiamo vinto il girone ma non abbiamo ancora fatto nulla di davvero importante”.

LEGGI ANCHE: Napoli, il nome di Emerson Palmieri nel mirino: feeling speciale con Spalletti e profilo interessante. I dettagli

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com