Altre squadre News

Salernitana, era già nell’aria, ora c’è la conferma: la FIGC boccia il trust proposto da Lotito

Gravina

“Non è davvero blind (trad. segreto), ora risolvete entro sabato”. Una doccia gelata, anche se prevedibile, visti gli umori dei giorni scorsi. La FIGC ha bocciato la proposta di trust presentata venerdì dalle società proprietarie dalla Salernitana (una del figlio di Claudio Lotito, Enrico, e l’altra di suo cognato Marco Mezzaroma) dando tempo fino a sabato 3 luglio alle 20 per risolvere i problemi. Lo riporta l’Ansa.

Salernitana, il trust proposto da Lotito non convince pienamente Gravina. Necessari approfondimenti

Salernitana, era già nell’aria, ora c’è la conferma: la FIGC boccia il trust proposto da Lotito

La FIGC ha respinto la proposta di trust presentata venerdì scorso dalle società proprietarie del club campano, appena promosso in serie A, dando tempo fino a sabato alle 20 per risolvere la burocrazia. Da parte della federazione presieduta da Gabriele Gravina è stato evidenziato come, “in virtù del processo di scelta delle persone componenti del trust e delle regole previste nella gestione dello stesso, non sia un vero e proprio blind trust. La Federazione rileva inoltre che non è stata assicurata indipendenza economica al trust rispetto alle società disponenti”, si legge ancora nel testo che rimanda al mittente la proposta di Lotito. Presa di posizione che lascia dunque ancora aperta la questione e continua a mettere a rischio l’iscrizione del club al prossimo campionato di Serie A. Per risolvere i problemi evidenziati dalla Federazione, infatti, la Salernitana ora ha tempo solo fino a sabato alle 20.

Salernitana, l’avvocato: “Il trust risponde a ogni requisito richiesto”

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com