Calciomercato Interviste Lazio

Lazio, continua il caso Luis Alberto. Ma Milinkovic-Savic è carico: “Pronto per Sarri. Hamsik? Non sono ancora al suo livello”

milinkovic savic

La rottura tra lo spagnolo e la Lazio non è ancora stata sanata. La squadra di Maurizio Sarri ha iniziato a lavorare ad Auronzo di Cadore, mentre Luis Alberto dovrebbe arrivare mercoledì, con una settimana di ritardo. La cessione comincia a diventare una soluzione probabile. Per un reietto che va, un veterano che giura fedeltà, sacrificio alla causa biancoceleste e disponibilità assoluta per il nuovo mister.

Lazio, continua il caso Luis Alberto. Ma Milinkovic-Savic è carico: “Pronto per Sarri. Hamsik? Non sono ancora al suo livello”

Il fantasista spagnolo con ogni probabilità andrà via. Luis Alberto ha fatto sapere che raggiungerà i compagni in ritiro solo mercoledì e l’irritazione del club per il comportamento del giocatore è ai livelli massimi. Per com’è la situazione sembra inevitabile la cessione in questa sessione di mercato. Le pretendenti non mancano (Milan e tutte le big della Liga spagnola), anche se la richiesta di Lotito sembra non alla portata (50 milioni).

Lazio, Sarri si presenta: “Qui posso fare il mio calcio. Luis Alberto un problema, gli parlerò.”

Intanto il Sergente Sergej Milinkovic Savic, è intervenuto sulle frequenze di Lazio Style Channel, per parlare del momento che vive a livello personale e di squadra: “Mi sento bene, vedremo nei prossimi giorni, saranno allenamenti intensi. Sono felice di essere qui, eravamo fermi da un mese e mezzo, mi mancava tutto questo. Stiamo subito lavorando con il pallone, qualcosa in campo cambierà perché ci sarà un altro modulo, il 4-3-3 al posto del 3-5-2, seguirò le direttive del mister Sarri. Giocheremo più palla a terra, non vedo l’ora di iniziare. Qualcosa per me cambierà, ma sono pronto a fare quello che mi chiede il mister. Con il 3-5-2 ho fatto il massimo, ma con un nuovo modulo vedrò dove posso migliorare. Il mister mi ha detto che si giocherà molto palla a terra. Cercherò comunque di fare il mio, come facevo prima. Paragone con Marek Hamsik? Sicuramente sono simile a lui, ma devo lavorare tanto per arrivare al suo livello”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com