Napoli Napoli OF News

Napoli-Juventus, Il Mattino: Petagna si candida alla titolarità in caso di esito negativo del ricorso

Petagna

NAPOLI JUVENTUS PETAGNA – Andrea Petagna non resterà seduto in un angolo in attesa del suo momento, ma quest’anno è deciso a cogliere ogni opportunità per dimostrare il suo valore. Il centravanti azzurro vuole dare un calcio alla scorsa stagione e strappare quell’etichetta da bomber degli ultimi minuti. Per questo motivo si fa avanti per un posto da titolare nel big match Napoli-Juventus, per cui gli azzurri aspettano di sapere se la Corte d’Appello accetterà il ricorso per la doppia squalifica di Osimhen.

LEGGI ANCHE: Accordo Napoli e Juve per il rientro di Ospina e Cuadrado, l’azzurro sarà disponibile per la gara

Napoli-Juventus, Il Mattino: Petagna si candida alla titolarità in caso di esito negativo del ricorso

Andrea Petagna vuole essere protagonista e questa volta non si nasconde. Secondo quanto si legge su Il Mattino, il calciatore partenopeo avrebbe parlato già con Spalletti: l’azzurro vorrebbe una maglia da titolare per Napoli-Juventus. In caso di forfait di Osimhen, l’ipotesi potrebbe farsi spazio. Il tecnico toscano per adesso non si esprime, perché prima bisogna attendere l’esito del ricorso (che dovrebbe arrivare martedì) poi l’ex Roma e Inter farà le sue scelte. Il Napoli ha chiesto la riduzione della squalifica del nigeriano da due a una giornata, cercando di dimostrare l’inesistenza dell’aggravante del gesto violento nel contatto di Osimhen con l’avversario. Intanto Petagna c’è e alla Juventus già ha fatto gol quando era alla Spal. Vuole essere sempre più protagonista, anche perché non è rimasto all’ombra del Vesuvio per giocare solo negli ultimi minuti.

Retroscena Petagna-Sampdoria: De Laurentiis ha cambiato tutto

Il quotidiano si sofferma a raccontante un interessante retroscena che riguarda la mancata cessione di Petagna alla Sampdoria. Prima della partita col Genoa sembrava tutto deciso: il calciatore sarebbe andato alla squadra blucerchiata alleggerendo il monte ingaggi degli azzurri. Anche l’attaccante ne era consapevole, lo ha rivelato lui stesso ai microfoni di Dazn commentando il gol della vittoria in quello che sarebbe diventato il suo stadio. Invece non è andata così. Quando mercoledì è tornato a Castel Volturno, tutti i compagni rimasti l’hanno abbracciato. La sua permanenza sarebbe stata decisa da De Laurentiis, il quale si sarebbe fatto indietro dalla trattativa (quasi chiusa) con la Sampdoria di Ferrero. Il presidente ha rinunciato al risparmio di 3,6 milioni per avere un’alternativa in più in attacco.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com