Napoli Napoli OF News

La rinascita di Fabian Ruiz: da talento indolente a giocatore decisivo

Fabian Ruiz
La rinascita di Fabian Ruiz: da talento indolente a giocatore decisivo. Cosa è cambiato per lo spagnolo a pochi mesi di distanza

La ribalta di un Napoli sempre più dominante e caparbio in campo non sempre riguarda solo i giocatori puramente offensivi ma anche chi, negli anni scorsi, nonostante alcuni investimenti convinti da parte della società non è riuscito a dare seguito al suo talento sul campo. Nello specifico, uno dei casi più eclatanti riguarda senz’altro Fabian Ruiz, spagnolo dalla classe cristallina ma anche molto discontinua negli anni napoletani. Adoperato dai vari Ancelotti, Gattuso e Spalletti praticamente in ogni posizione di campo, solo adesso l’ex Betis sta dimostrandosi un giocatore perno della manovra. Il tutto dopo aver lavorato, evidentemente, su alcuni difetti che attanagliavano le sue prestazioni.

La rinascita di Fabian Ruiz: da talento indolente a giocatore decisivo

Tuttocampista per definizione, Fabian Ruiz – come dicevamo – nel Napoli è stato esterno d’attacco e di centrocampo così come anche seconda punta, trequartista, mezzala e mediano. Adesso, nel ruolo adattato di play, Spalletti ne sta valorizzando il possesso palla e le capacità di inserimento. In questo Fabian Ruiz è stato favorito anche da due fattori specifici. In primis, il pressing alto e la difesa altrettanto alta da parte del Napoli, che modifica senz’altro le sue abitudini in campo. Prima lo spagnolo – specialmente nel 4-2-3-1 – veniva usato forse troppo basso e con un deficit fisico e di corsa che gli impediva di essere importante.

Anche – e non secondariamente – l’arrivo di un giocatore da doppia fase come Anguissa ne ha favorito l’esplosione. La forza di Fabian Ruiz sta anche nei tempi lenti, nelle giocate da regista vecchio stampo. Grazie all’arrivo dell’africano, Ruiz è stato parzialmente allontanato da compiti difensivi e può certamente esprimersi meglio anche nella fase di costruzione. Non è un caso che, dopo appena 6 giornate, abbia collezionato già 2 gol. Entrambi segnati, curiosamente, alle 2 squadre di Genova nello stadio Ferraris-Marassi.

Se l’anno scorso le prestazioni erano scialbe e le uscite dal campo molto silenziose, quest’anno Fabian Ruiz riceve applausi convinti e ovazioni dopo aver sudato una partita intera. Sulla balistica del giocatore nulla c’è mai stato da discutere. Qualcosa si poteva dire invece sull’atteggiamento. Che però, al momento, sembra totalmente cambiato. Frutto della cura Spalletti ma anche, a quanto pare, di un cambio attitudinale del giocatore. A un passo dalla cessione, ora è ancora titolare inamovibile. Come cresce il Napoli, continua a crescere anche Fabian Ruiz.

LEGGI ANCHE: ESCLUSIVA – DAZN, Budel: “Napoli può vincere lo Scudetto, Spalletti valore aggiunto”

LEGGI ANCHE: ESCLUSIVA – Bagni: “Se non si nasconde Spalletti, perché dobbiamo farlo noi? Il Napoli è temuto!”

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com