Napoli Napoli OF News

L’Inter è ancora la più forte? Come sta dopo 6 giornate di Serie A

Inzaghi

“L’Inter è ancora la più forte?”. Gli addii di Lukaku e Conte hanno indotto molti a porsi questa domanda a inizio stagione, nonostante il club abbia provveduto a sopperire alle partenze con l’arrivo di Dzeko e Conte. I campioni d’Italia in carica decollano ma non volano alto: infatti al vertice della classifica di Serie A c’è il Napoli, seguito dal Milan e a -4 dalla vetta c’è la squadra nerazzurra. La posizione è sufficiente per rispondere alla domanda? Certamente no, o comunque non ad appena sei giornate dall’inizio del campionato, ci sono altri fattori da analizzare.

L’Inter è ancora la più forte? Come sta dopo 6 giornate di Serie A

Nell’estate 2021 l’Inter di Antonio Conte ha vinto lo Scudetto dopo 11 anni dall’ultima vittoria del campionato, precisamente dalla fantastica stagione del Triplete nerazzurro. La squadra dell’allenatore leccese dopo il testa a testa con la Juventus nel suo primo anno, nel secondo riesce a consolidarsi e trovare un riscatto in campionato dopo le eliminazioni in Champions League e Coppa Italia. Conte aveva costruito una macchina da guerra guidata dalla coppia Lu-La ed esaltando talenti come Nicolò Barella.

Ma l’Inter è ancora più forte? Indubbio che alcune cose sono necessariamente cambiate, anche il peso di alcuni calciatori. Dumfries sta dimostrando talento, ma è difficile prendere il posto di Hakimi. Calhanoglu resta un in ombra, Dzeko invece si dà da fare con i suoi cinque gol in sei partite ed anche Correa non manca tra i protagonisti di avvio di stagione.

Dopo sei giornate di Serie A, la squadra nerazzurra ha subito solo 7 gol, per una media di 1,2 reti a partita. L’anno scorso la formazione di Conte aveva qualcosa da aggiustare in difesa nell’avvio di campionato: dopo sei giornate di A aveva incassato ben 10 gol (1,7 ). Solo 11 punti in classifica, al fronte dei 14 di Simone Inzaghi raccolti fin ad ora. Nonostante l’Inter non sia primo, ha avuto – in taluni aspetti – una partenza migliore rispetto a quella dello scorso anno, ma è necessario ricordare che Conte nelle successive 32 partite subì solo 25 reti.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com