Napoli Napoli OF News

CdM – Prima udienza per l’ammutinamento: Allan al Collegio Arbitrale per la deposizione

FLORENCE, ITALY - APRIL 29: Allan of SSC Napoli shows his dejection during the serie A match between ACF Fiorentina and SSC Napoli at Stadio Artemio Franchi on April 29, 2018 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Come riportato dal quotidiano Il Corriere del Mezzogiorno, si è svolta la prima udienza relativa al caos ammutinamento del 5 novembre 2019. L’ex calciatore azzurro Allan ha rilasciato la deposizione presso gli studi dell’avvocato Arturo Frojo, presidente del Collegio Arbitrale.

La difesa di Ancelotti

Il Napoli in arbitrato chiede il 50% di una mensilità per Allan, la sanzione più alta di tutto lo spogliatoio insieme a quella di Insigne. Il capitano non ha partecipato all’udienza così come Lozano e Maksimovic, giustificando al Collegio Arbitrale la mancata partecipazione. Ieri erano presenti gli avvocati e gli arbitri che tutelano Allan e Bruno Piacci e Mattia Grassani, rappresentanti, invece, del Napoli nel Collegio Arbitrale. Hanno testimoniato il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, il suo collaboratore Pompilio, confermando di aver ascoltato le frasi irriguardose che Allan avrebbe indirizzato al vicepresidente Edoardo De Laurentiis. Sono intervenuti in videoconferenza l’ex preparatore atletico Luca Guerra e soprattutto Carlo Ancelotti, che ha raccolto l’invito di Allan a testimoniare. Tanto della contesa si gioca sulle condizioni fisiche di Allan. La parte che difende il brasiliano punta sul referto del dottor Canonico, mentre il Napoli, invece, sottolinea la regolare convocazione di Allan che, pur non essendo neanche in panchina, faceva parte del gruppo a disposizione di Ancelotti e doveva rispettare gli stessi impegni dei suoi compagni di squadra. La sentenza per Allan dovrebbe arrivare a fine novembre”.

LEGGI ANCHE: CdM su Insigne – Distanza economica tra le parti: tra disgelo e incertezze. In caso di addio, le preferenze del capitano

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com