Interviste Napoli OF News

Roma, Mourinho: “Non giocherà la stessa squadra dell’andata. Serie A e arbitri? Non parlo”

Mourinho

“Vogliamo vincere per tornare primi nel girone, ma non possiamo dire che sia decisiva. La partita persa in Norvegia non l’abbiamo dimenticata”. Così José Mourinho presenta il ritorno di Conference League contro il Bodo Glimt, protagonista di un perentorio 6-1 contro una squadra giallorossa, almeno nell’undici iniziale, imbottita di riserve. L’ex tecnico di Real e Inter ha preferito un “no comment” sulle polemiche post Milan in campionato. 40mila persone presenti domani all’Olimpico, out capitan Pellegrini per un’infiammazione al ginocchio.

Roma, Mourinho: “Non giocherà la stessa squadra dell’andata. Serie A e arbitri? Non parlo”

“Non parlo di arbitraggi e campionato”. Esordisce così il tecnico lusitano alla vigilia del match della Roma che ritrova il Bodo Glimt all’Olimpico dopo la tennistica debacle in Norvegia. “Non possiamo dimenticare la partita dell’andata – commenta Mourinho -. Domani non sarà decisiva, noi vogliamo vincere e chiudere il girone al primo posto, ma ci sono ancora nove punti a disposizione. Abbiamo sbagliato tutti nella gara di andata, non giocherà la stessa squadra”. E continua: “Penso che abbiamo sbagliato tutti nella gara d’andata. Domani vogliamo vincere come squadra, ovviamente non giocherà la stessa squadra vista in Norvegia. Avevo detto prima della partita che avevo troppe paure: del campo, del freddo, degli infortuni, della stanchezza, non ho avuto paura di una sconfitta.” Sui singoli: “Abraham viene da una cultura calcistica diversa, ha creato un impatto positivo con l’ambiente e adesso vive un momento non speciale però è un grande giocatore e abbiamo fiducia in lui. Zaniolo ha sentito un po’ la paura della sua sofferenza contro la Juve ed è normale, solo il tempo può aiutare a dimenticare. Per me sta bene fisicamente, sta fortissimo ma deve migliorare alcune cose dal punto di vista tattico. Ho fiducia in Borja Mayoral e Shomurodov, non cambia nulla. Felix ovviamente domani non sarà in lista ma ha un profilo che merita di lavorare con noi. Una cosa è lavorare, un’altra avere la possibilità di giocare.” E conclude: “Complimenti al nostro avversario che ha vinto il suo campionato”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com