Fiorentina Napoli Napoli OF News

Napoli, che disastro! Manita della Fiorentina, sette gol e tre espulsi: viola ai quarti

Meret

NAPOLI FIORENTINA – Una ‘manita’ della Fiorentina elimina il Napoli agli ottavi di Coppa Italia. Ci sono voluti 120 minuti alla squadra di Italiano per strappare la qualificazione agli azzurri, che avevano accarezzato l’idea di approdare ai quarti dopo il gol del pareggio di Petagna al temine dei tempi regolamentari. Il tabellino indica sette reti in totale (2-5), tre espulsi e un’infinità di cambi.

LEGGI ANCHE: Napoli rosso sangue, la Fiorentina prenota l’Atalanta con un pokerissimo LE PAGELLE

Napoli, che disastro! Manita della Fiorentina, sette gol e tre espulsi: viola ai quarti

Una gara tutt’altro tranquilla quella allo stadio Maradona. Ad aprire le marcature ci ha pensato il solito Dusan Vlahovic che sblocca il risultato dopo due buone giocate di Gonzalez e Saponara: gran sinistro all’incrocio della porta di Ospina che non può nulla davanti al tiro del serbo. Pochissimi minuti dopo la risposta su punizione di Dries Mertens alla fine della prima frazione con una rete che riprende la parabola del destro a giro del suo collega di Frattamaggiore, attualmente fermo ai box dopo l’infortunio di domenica. Espulso Dragowski. A inizio ripresa il Napoli effettua il primo cambio: fuori Ospina, entra Meret. Non fortunato il giovane portiere azzurro che, su una ribattuta della punizione dei viola, incassa il 1-2 con la firma di Biraghi. Al 90′ sembrava tutto finito, ma la Fiorentina ha dovuto rimandare i festeggiamenti al gol di  Andrea Petagna, il quale trasforma nel 2-2 che porta le squadre ai supplementari. In 9 contro 10, rosso per Lozano e Fabian Ruiz. Ai supplementari il Napoli tenta di contenere l’offensiva avversaria, Spalletti chiama l’ex Spal fuori e fa entrare Juan Jesus. La strategia non favorisce la compagine partenopea che prima incassa il gol di Venuti (105′), poi il poker di Piatek (108′). Squadra azzurra sconfitta e stremata, il finale della gara è stato cucito con la rete di Maleh, sigillo della qualificazione della Fiorentina. Grande delusione per Luciano Spalletti, il quale ora dovrà mettere a posto il riparabile prima della prossima partita di campionato di lunedì contro il Bologna.

LEGGI ANCHE: SSC Napoli, il commento della gara: “Pareggio orgoglioso degli azzurri, ma l’inferiorità numerica ha inciso nei supplementari”

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com