Napoli Napoli OF News

Napoli-Roma: lo stratega Spalletti cambia modulo, Anguissa rientra e l’idea in attacco

NAPOLI ROMA MODULO – Il Napoli non può e non deve assolutamente mollare la presa. La Roma può essere davvero l’ultima chance che ha per rimanere attaccato alla corsa scudetto, un’altra sconfitta (o un pareggio) dopo la Fiorentina può essere determinate l’addio definitivo al sogno.

Napoli-Roma, Spalletti cambia modulo?

C’è bisogno di inventarsi qualcosa o comunque attingere dal passato per poter riprendere la corsa con maggiore slancio e determinazione. Luciano Spalletti certamente starà pensando a come sorprendere la squadra di Mourinho, che intanto in campionato non perde da ben 11 partite e l’ultima, proprio in Campania, l’ha vinta in casa della Salernitana con una remuntada a pochi minuti dal fischio finale. Secondo l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, il tecnico toscano potrebbe optare per il centrocampo a 3 per cui si ritornerebbe al solido e vecchio modulo del 4-3-3 dal cui il Napoli non sembra più separarsene definitivamente. Da Sarri in poi sono stati cambiati un paio di moduli, ma con il 4-3-3 non è stato mai un addio. Spesso ritorna quando la squadra è in difficoltà, lo ha fatto anche Spalletti ed è risultata una migliore copertura difensiva.

La difesa

Sì, quella super difesa che il Napoli ha perso e che temeva che crollasse con la partenza Koulibaly (assenza anticipata dall’infortunio) e che invece sembra aver perso ora che ha tutti a disposizione. Nel girone d’andata gli azzurri hanno subito in totale 14 gol mentre adesso con 6 gare ancora da giocare, ne ha incassati 12. L’ultimo clean sheet risale a febbraio, alla gara in trasferta con Venezia. Anche con la Roma, all’Olimpico, gli azzurri non hanno subito gol: l’incontro è terminato 0-0, nessun gol subito ma il risultato interruppe la scia di assoluti successi conquistati dall’inizio del campionato.

Rientro Anguissa

Contro l’equipe giallorossa rientrerà Frank Anguissa che darà una grande mano a centrocampo con il suo lavoro di recupero e interdizione, quello che probabilmente è mancato con i viola. Con lui in campo i partenopei migliorano le proprie statistiche: 12 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Ora bisogna capire l’allenatore chi lascerà in panchina: sembrerà indubbia la presenza di Lobotka, quindi la decisione si ridurrà tra Fabian Ruiz e Zielinski, Quest’ultimo non sta vivendo un periodo facile e dunque è possibile che il tecnico voglia lasciarlo a riposo, ma Fabian Ruiz non è in condizioni fisiche ottimali, anche se ieri ha svolto lavoro preventivo in palestra.

Nuova coppia in attacco?

Poi c’è l’attacco. Spalletti non rinuncerà – a meno di imprevisti – al suo migliore centravanti, anche lui ieri impegnato con la prevenzione in palestra. Osimhen è ritornato in gran forza dopo la riabilitazione dall’infortunio, non ha avuto bisogno di un periodo di orientamento, ma è subito rientrato negli schemi e ritmi di gioco, addirittura rendendosi protagonista di una scia di reti segnati con la testa come mai aveva fatto in carriera. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport suggerisce un tandem con Mertens, col quale non ha mai giocato dall’inizio ma quando sono insieme fanno faville. Ci sono dei numeri che lo dimostrano: in Serie A Dries e Victor hanno giocato appena 173 minuti, producendo insieme 6 gol e cioè uno ogni 28 minuti.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com