Ancelotti: “Psg decisiva, dopo i sorteggi eravamo i terzi. Buffon un amico”

Estimated reading time:0 minutes, 51 seconds

ANCELOTTI PSG – Napoli e Psg si giocheranno un grande pezzo di qualificazione agli ottavi. Lo sa bene Carlo Ancelotti, come analizzato durante la conferenza stampa di vigilia: “Il girone resta equilibrato, incerto e il Psg non fa calcoli, come noi. Verranno per vincere anche solo per mentalità, speculazioni sulla classifica è sempre difficile farne. Siamo in una situazione positiva, a differenza di quando è stato fatto il sorteggio: eravamo la terza ruota del carro. Per i traguardi è presto, abbiamo margini di miglioramento e ci stiamo lavorando bene. Non facciamo calcoli, l’obiettivo in Champions è vicino ma andiamo a giocare per fare il meglio delle nostre possibilità, anzi qualcosa in più se vuoi battere il Psg.”

L’incontro con Buffon

“Un piacere ritrovare Buffon molto motivato nonostante l’età. Grande rispetto per il professionista e affetto per l’amico.”

Differenza col Psg di Ancelotti?

“Tanta. Parecchi anni fa, quando c’ero io la squadra si stava costruendo, ora gli manca poco per vincere la Champions. Diciamo che ho dato una mano a renderli una delle più forti d’Europa.”