Interviste Napoli News

Insigne incontra i tifosi del Napoli: “Sarri alla Juve? Per me è un traditore, dobbiamo batterlo! Giocare all’estero? Non ci penso, sono giovane, voglio restare a Napoli”

Insigne
In diretta da Piazza Madonna della Pace di Dimaro, i giocatori del Napoli incontrato i tifosi azzurri, ci sono Manolas, Mertens ed Insigne.

INSIGNE NAPOLI DIMARO – In diretta da Piazza Madonna della Pace di Dimaro, i giocatori del Napoli incontrato i tifosi azzurri.
Tra i tanti ci sono 3 big ad intrattenere i sostenitori arrivati da ogni parte d’Italia e non solo: Manolas (neoacquisto), Mertens ed Insigne. Come da tradizione i calciatori rispondono alle domande dei tifosi.

Insigne incontra i tifosi del Napoli

Insigne: “I campioni sono benvenuti, non non decidiamo chi arriva e chi non arriva, l’importante è stare uniti e raggiungere l’obiettivo.  Anche senza la fascia di capitano ho sempre dato una mano ai compagni e lo farò sempre con la fascia o no. Le parole del mister io le ho interpretate come uno stimolo per spingermi a fare meglio.

Il peso della maglia azzurra? Per me è stata sempre importante. Essere napoletano e giocare nel Napoli non è facile, per questo cerco sempre di dare qualcosa in più. Scudetto? Non ho la palla magica non saprei (ride ndr.). Cercheremo di essere competitivi come sempre ogni anno e fare sempre meglio.

Sarri alla Juve cosa ne pensi? Ho già detto in Nazionale cosa penso, per noi napoletani questo è un tradimento. Ora dobbiamo pensare a noi e cercare di batterlo a tutti i costi. Hai mai pensato di giocare all’estero? No, sono giovane, ho tanti anni avanti e spero di restare per sempre a Napoli!

Ancelotti fa una domanda ad Insigne, perché in Nazionale con un modulo diverso ti trovi meglio? Mertens e Insigne ridono! Il belga: “Sicuramente colpa del mister!”. Ovviamente si tratta di uno scherzo fatto appositamente per Insigne.

Gol con il Real Madrid che emozione di ha dato? Fortissima, spero che ogni bambino napoletano possa un giorno provare quella emozione. Un pregio e un difetto di Ancelotti e Sarri? Il mister è un signore, si comporta benissimo con tutti. Di Sarri visto che è andato alla Juve invece non parlo”.