Napoli Napoli OF News

UEFA – Perché è stato sospeso il procedimento contro le ribelli della Superlega?

UEFA

Perché l’UEFA ha sospeso il procedimento contro le squadre della Superlega? Questo è l’interrogativo a cui tenta di fornire risposta l’edizione odierna de Il Corriere del Mezzogiorno. Sono tre le componenti che motivano la sospensione del provvedimento preso contro la formazione bianconera.

LEGGI ANCHE: Emerson Palmieri-Napoli: il club azzurro valuta l’offerta ufficiale. Due ostacoli al suo approdo

UEFA – Perché è stato sospeso il procedimento contro le ribelli della Superlega?

Erano giorni in cui si parlava di questo, delle sanzioni possibili da irrogare alle squadre che avevano aderito alla Superlega, senza poi effettivamente muovere un evidente passo indietro. Il progetto criticato e poi fallito ha alzato un polverone sin dalla sua ufficializzazione ma ha avuto vita breve. Chi poteva beneficiare di questa situazione? Il Napoli, in caso di esclusione della Juventus dalla Champions League. L’atteggiamento del patron azzurro è sempre stato di sostanziale silenzio, probabilmente perché consapevole del carattere remoto del colpo di scena.

Nella giornata di ieri, il procedimento contro i club ribelli della Superlega è stato sospeso. Cosa ha inciso su questa decisione? Lo stop da parte del Ministero di Giustizia svizzero, la sentenza del Tribunale spagnolo di Madrid e una estenuante futura battaglia legale con la Corte di Giustizia Europea.

Niente Champions League per il Napoli. Dopo la disfatta nell’ultima di campionato contro il Verona, la squadra di Rino Gattuso è rimasta clamorosamente fuori dall’Europa dei grandi. La prospettiva del Napoli in Champions era sempre parsa più che remota ma data la sospensione del procedimento contro i club che avevano aderito alla Superlega, ad oggi, lo è ancora di più.

LEGGI ANCHE: Nessuna svendita per Fabian Ruiz. Dallo spagnolo potrebbe dipendere la sorte di Toma Basic e di De Ketelaere

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com