News

Superlega, il Governo inglese pensa a nuovi provvedimenti per chi aderisce

Premier League

Il progetto Superlega non smette di fare discutere. L’Uefa, dopo lo stop del Ministero di Giustizia svizzero a seguito della sentenza del Tribunale spagnolo di Madrid, ha temporaneamente sospeso i procedimenti disciplinari contro Real, Barcellona e Juventus. In Inghilterra, intanto, continuano le iniziative di carattere politico per scoraggiare ogni tentativo di aderire alla competizione.

Revoca del work permit

Secondo quanto riportato dal quotidiano The Times, il governo guidato da Boris Johnson starebbe pensando ad una misure notevolmente restrittive, con la riforma delle regole in materia di permessi di lavoro, necessari agli stranieri per giocare in Premier League. La FA sarebbe pronta a varare una regola che prevederebbe la revoca del work permit (il permesso di lavoro) ai calciatori e agli allenatori stranieri che dovessero prendere parte a ogni competizione separatista, quindi anche la Superlega.

LEGGI ANCHE: UEFA – Perché è stato sospeso il procedimento contro le ribelli della Superlega?

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com