News

Real Madrid, il Fisco spagnolo blocca una parte dello stipendio di Ancelotti

Ancelotti

È tornato alla guida del club più prestigioso al mondo, ma l’avventura di Carlo Ancelotti sulla panchina del Real è accompagnata da problemi legati al fisco spagnolo. Come riportato dal quotidiano QS,  il tecnico, insieme al suo avvocato, si è recato presso Tribunale distrettuale numero 35 di Madrid per discutere della richiesta di pagare 1,4 milioni di tasse non versate nel 2014 e nel 2015. Si parla di oltre 300mila euro per il 2014 con l’aggiunta di interessi e mora.

Le trattative per risolvere la controversia

Il tecnico ha ammesso di esser stato mal consigliato nel 2014 ma ha respinto le accuse per il 2015, spiegando di non esser stato in Spagna per 183 giorni (era il termine minimo per pagare le tasse nel Paese iberico), mostrando anche la geolocalizzazione del cellulare e i biglietti aerei. Sono state avviate le trattative per dirimere la controversia. Intanto il Fisco ha bloccato 1,4 milioni dallo stipendio del tecnico a garanzia del credito che vanterebbe nei confronti del tecnico italiano.

 

LEGGI ANCHE: Sancho è un nuovo giocatore del Manchester United: seconda miglior operazione di sempre per il Dortmund

 

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com