Napoli Napoli OF News

Spartak-Napoli, Spalletti in conferenza: “Serviva più attenzione in difesa, il gol all’inizio ha cambiato il piano tattico! Fabian? L’ho preservato per la Lazio”

Spalletti

ULTIME EUROPA LEAGUE – Al termine di Spartak Mosca-Napoli Luciano Spalletti si è presentato in conferenza stampa per analizzare la partita.

Spartak-Napoli, Spalletti in conferenza: “Serviva più attenzione in difesa, il gol all’inizio ha cambiato il piano tattico! Fabian? L’ho preservato per la Lazio”

“Non bisogna fare giudizi su questa partita. Il gol preso inizialmente ha creato problemi all’andamento del match. Abbiamo tentato di recuperarla, abbiamo perso qualche pallone di troppo provando a giocarlo. Sul loro 2-0 è diventato tutto più difficile. Nella ripresa i calciatori hanno giocato con più calma e tranquillità, potevamo riprenderla ma lo Spartak si era chiuso bene e trovare spazio era difficile.

Rui Vitoria non mi ha salutato all’inizio della partita. Quando qualcuno viene a casa tua lo saluti all’inizio e no quando vai via dopo aver vinto. Mi ha detto che non mi aveva trovato. Siamo a 10 metri, vieni a salutarmi come ho fatto io all’andata, quando avete detto che non lo conoscevo perché non lo trovavo. Io saluto tutti all’inizio, non alla fine quando vinci la partita.

Preoccupato in vista della Lazio? Spero di riuscire a recuperare qualche giocatore, ci sono già delle notizie positive. Non ho timore di andare a giocare le partite, non mi preoccupa niente. Mi preoccupano le scelte se non sono quelle giuste e oggi nel secondo tempo abbiamo giocato bene anche se loro si sono chiusi. Ci sono capitate occasioni importanti, dovevamo avere più attenzione nel non subire subito gol. Ho fatto delle scelte offensive perché pensavo di metterla subito a nostro favore. Invece il gol ci ha creato difficoltà. Il piano tattico è andato a monte.

Ho messo Mario Rui mediano perché Lobotka ha fatto fatica e Fabian Ruiz aveva qualche problemino e non ho voluto rischiarlo. Meglio dirlo subito, altrimenti si monta subito il caso. Non l’ho fatto giocare, probabilmente nei 10-15 minuti finale avrebbe potuto farsi male e non giocare contro la Lazio. Ora invece potrà giocare.

Non ci ha condizionato nulla, se hanno vinto gli avversari è perché sono stati più bravi di noi. Sono stato ammonito perché loro hanno perso 3 minuti per le sostituzioni e chiedevo di accelerare. Non sono io a dover giudicare l’operato di un arbitro. Lo Spartak ha fatto la gara che doveva fare, noi ci siamo fatti sorprendere con quel gol. Hanno vinto loro, gli facciamo i complimenti e noi dobbiamo provare a fare meglio nelle prossime gare o mettere a posto le cose che hanno condizionato questa gara qui”.

 

LEGGI ANCHE: Napoli, Koulibaly: “Prendere 5 gol in 2 partite fa arrabbiare, dobbiamo aggiustare qualcosa! 300 gare col Napoli? Ecco il mio ricordo più bello”

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.co